Cari sposi, poco tempo a dietro ho pubblicato un articolo specifico sulla questione preventivo e su come richiedere (e come non richiedere) un preventivo alla Wedding Planner. (In caso ve lo foste perso, lo potete trovare qua: https://silviabelli.com/preventivo_per_matrimonio/ ). Oggi, invece, desidero fare un po’ più di chiarezza su questa misteriosa figura e sul potenziale effettivo che rivolgersi ad una Wedding Planner qualificata e professionista può aggiungere al proprio matrimonio, garantendo un notevole valore aggiunto.  

Giusto per fornirvi qualche spolveratina di storia, la professione di Wedding Planner nasce in America intorno agli anni Cinquanta. Oggi, sdoganata anche in Europa, la Wedding Planner è quella figura che si occupa di organizzare il matrimonio e coordinarne tutti i tasselli.

 

La Wedding Planner qualificata e professionista è l’Event Manager che si impegna ad offrire, al cliente che la richiede, la sua consulenza, per ciò che concerne l’organizzazione e la pianificazione del matrimonio, nel suo complesso, nonché la coordinazione di tutti i meccanismi il giorno stesso dell’evento.

 

Se il film con Jennifer Lopez, The Wedding Planner, uscito nel 2001, ha fatto conoscere al grande pubblico l’esistenza di questa romantica professione, in Italia resta una figura relativamente nuova, misteriosa ed emersa solo negli ultimi tempi.

Non essendoci ancora una regolamentazione per questa attività e non essendoci un codice deontologico che regolamenti l’ingresso di potenziali nuovi entranti, definendo caratteristiche, specifici titoli di studio ed altre credenziali importanti (e qui tocchiamo un tasto, ahimè, dolente per noi professionisti del settore del Wedding) con l’avvento di questa professione in Italia hanno iniziato a moltiplicarsi le agenzie specializzate, con, ahimè, un duplice risvolto: se da un lato vi sono alcune realtà specializzate e davvero qualificate, che aiutano a far conoscere questa professione, creando, via via, un nuovo bisogno nella mentalità delle persone, altre realtà, con la loro mancanza di professionalità, infangano la reputazione di questo albo, fomentando la diffidenza, già rilevante, del potenziale cliente nei confronti della Wedding Planner.

C’è da dire, però, che negli ultimi 3 – 4 anni la figura della Wedding Planner ha subito un’evoluzione notevole, evoluzione accompagnata anche da un notevole riciclo all’interno del mercato stesso: molte realtà, meno qualificate hanno ceduto il passo ad agenzie serie, professionali, con una solida preparazione alle spalle.

Questo riciclo è stato facilitato anche dalla molteplicità di corsi inerenti al Wedding Planning vigenti sul mercato odierno che permettono, oggi, a chi desidera abbracciare questo mestiere, di formarsi in maniera completa e seria, prima ancora di arrivare a gestire con mano l’organizzazione di un matrimonio reale.

(Qui il link al nostro corso formativo sul Wedding, basato su un manuale patrocinato dalla SAA School of Management, ateneo sotto l’Università di Torino: www.silviabelli-corsi.com)

Questa premessa mi serviva per raccontarvi come è giunta in Italia questa professione e da dove nasce questa diffidenza di fondo, ingiustificata, che tutt’ora, talvolta (e, per fortuna, sempre di meno) si percepisce nei confronti della Wedding Planner qualificata e professionista.

 

Dovete sapere che una Wedding Planner qualificata e professionista è una consulente-psicologa-amica che desidera quanto voi:

  • che il vostro matrimonio sia un evento memorabile, che rimanga impresso nella mente di tutti gli invitati per i tempi a seguire

  • e che il vostro matrimonio sia il più bello possibile, a fronte del minor investimento possibile, in termini di budget

 

Qualunque Wedding Planner qualificata e professionista sogna di aver a disposizione un budget davvero ampio per organizzare un matrimonio regale. Ma il punto, qui, non è tanto la forbice di possibilità economica (che può essere più ampia o più contenta) ma è proprio la questione di budget.

Avere un budget, sia questo particolarmente abbondante o sia questo più contenuto, implica in ogni caso un vincolo, un limite di spesa: ciò significa che, a prescindere dall’ampiezza del portafoglio disponibile, non si potranno opzionare i servizi alla cieca e d’impulso senza la dovuta programmazione, bensì si dovrà seguire una scaletta ben precisa, in modo tale da dosare e ponderare le risorse in maniera tale da non sforare il tetto di spesa preposto e riuscire al contempo ad opzionare tutti i servizi che si erano preventivati.

Ecco, quando vi accingente ad organizzare il giorno più bello della vostra vita, rispettare il budget può trasformarsi nell’attività più difficile da seguire. L’emozione, le tante cose belle che vengono costantemente proposte agli sposi, insieme al desiderio di rendere unico un giorno così speciale portano, spesso e volentieri, gli sposi a fare acquisti di impulso, perdendo d’occhio il budget e ritrovandosi, di punto in banco, con pochissimo budget disponibile (speso in servizi opzionali) e con risorse carenti per richiedere servizi ben più importanti.

Questo è un altro punto che rende facilmente intuibile quanto il ruolo di un tesoriere, rappresentato, in questo caso, dalla Wedding Planner qualificata e professionista, possa ritenersi più che decisivo quando si tratta di approcciarsi a spese importanti in un momento così delicato sotto il profilo psico-emozionale.

Per trasmettere in maniera più evidente, quindi, l’importanza di mettere nelle mani di un consulente qualificato l’organizzazione del proprio matrimonio, mi servirò di una lista!

 

7 motivi validi per affidarsi ad una Wedding Planner qualificata e professionista

7 motivi validi per affidarsi ad una Wedding Planner qualificata e professionista

 

7 motivi validi per affidarsi ad una Wedding Planner qualificata e professionista

 

Ecco, quindi,  7 motivi validi per affidarsi ad una Wedding Planner qualificata e professionista e la spiegazione di come questo possa solo apportare un valore aggiunto al vostro matrimonio!

Punto 1

La Wedding Planner qualificata e professionista è un bilanciere neutrale che concilia i desideri di entrambi i futuri coniugi, riducendo le inevitabili frizioni che, facilmente, si creano nei momenti che precedono il Grande Giorno del Sì.

 

Punto 2

La Wedding Planner qualificata e professionista è un consigliere neutrale che, in relazione al budget programmato per il matrimonio, cerca il più possibile di esaudire i desideri degli sposi, consigliando i servizi su cui vale la pena investire maggiori risorse e suggerire quelli dove, invece, è possibile tagliare le spese. Sempre in questo senso, una Wedding Planner qualificata e professionista saprà consigliarvi i fornitori più in linea con le vostre esigenze, con lo stile del vostro matrimonio e, chiaramente, in linea con le vostre disponibilità di budget.

 

Punto 3

Una Wedding Planner qualificata e professionista non impone mai ai clienti una specifica scelta di fornitori, ad ogni costo: unaWedding Planner qualificata e professionista avrà un portfolio di fornitori (diversi fornitori per categoria di servizio, selezionati in relazione alla tipologia di servizio ed in relazione alle diverse fasce di prezzo) e saprà suggerire agli sposi il fornitore che meglio si addice al loro matrimonio, in relazione alle esigenze, prima di tutto, degli sposi e, solo in seconda battuta, in relazione ai rapporti di amicizia instaurati con i fornitori stessi. Si ricorda, infatti, che la Wedding Planner patteggia, prima di tutto, per gli sposi: una Wedding Planner qualificata e professionista, infatti, non è assolutamente una procacciatrice d’affari per il fornitore e non “usa” gli sposi per portare ulteriore lavoro a delle pedine specifiche, bensì l’esatto contrario; la Wedding Planner qualificata e professionista opziona i diversi fornitori proprio per donare alla coppia di sposi il matrimonio sempre sognato!

 

Punto 4

Al punto 3, si lega il punto 4: se è vero che la Wedding Planner deve avere una vasta rosa di fornitori da proporre agli sposi, selezionati sulla base delle differenti tipologie di target, sulla base delle differenti tipologie di servizio ed in relazione alle possibilità economiche della coppia di sposi, è anche vero che, ciò che distingue il servizio di Wedding Planning dalla ricerca autonoma dei fornitori, è anche il potere d’acquisto che la Wedding Planner può avere sui fornitori con cui è solita a collaborare. Quando una Wedding Planner qualificata e professionista riesce instaurare delle solide sinergie con i propri fornitori, riesce anche spuntare un prezzo migliore per i propri sposi a fronte di un servizio impeccabile. Quindi se, da un lato, la Wedding Planner qualificata e professionista non deve imporre, d’altro lato, ascoltare i suoi suggerimenti potrà senz’altro coniugare esigenze di prezzo ad un’eccellente risultato!

 

Punto 5

Fatti questi dovuti accenni, è, quindi, facile intuire che, se consideriamo i diversi sconti che potremmo ottenere grazie al potere contrattuale dell’agenzia, la tariffa di consulenza della Wedding Planner qualificata e professionista non verrà più vista come un costo extra, da preventivare a budget, bensì verrà riconosciuto come un valore aggiunto a tutti gli effetti. Mettendo insieme gli sconti strappati ai fornitori ed aggiungendo a questi la quota prevista per l’agenzia, si va a spendere, più o meno, la stessa cifra che si spenderebbe organizzando in maniera autonoma il proprio matrimonio (quando non si va, addirittura, a risparmiare), ottenendo, in più, tutta una serie di vantaggi:

  • una regia organizzativa eccellente, impeccabile e senza rischi
  • una garanzia in più sulla qualità dei fornitori opzionati per il matrimonio
  • un risparmio di tempo prezioso
  • una notevole riduzione degli stress e delle tensioni che caratterizzano i momenti che precedono l’evento
  • il rispetto del budget preventivato
  • nonché delle scenografie del tutto idilliache che renderanno unico e speciale il giorno del matrimonio

 

Punto 6

Scostandoci, poi, dalle tematiche legate al budget ed alle pure questioni economiche (da non sottovalutare), affidarsi ad una Wedding Planner qualificata e professionista significa rivolgersi alla consulenza qualificata di un esperto che conosce il settore del matrimonio come le sue tasche e che sa come destreggiarsi in questa giungla, molto meglio di chi organizza, per la prima volta, il proprio matrimonio.

 

Punto 7

Infine, la Wedding Planner qualificata e professionista saprà consigliare il tema del matrimonio, gli allestimenti, le combinazioni colori meglio riuscite, le tendenze del momento (…) e saprà orientare le scelte degli sposi in relazione alle dinamiche psico-emozionali che permeano tutti gli elementi che ruotano attorno al magico giorno del matrimonio: sembra facile, ma far conciliare tutte le dinamiche che ruotano attorno al matrimonio in uno storytelling coerente, definito e atteso, è cosa tutt’altro che semplice. La Wedding Planner saprà aiutarvi a rendere questa armonica coerenza in ogni aspetto che entrerà in gioco nel giorno delle nozze e nella tanto sentita attesa di un giorno così speciale!

 

 

Se l’argomento ti interessa, potresti leggere anche:

Preventivo per matrimonio della Wedding Planner

Professione Wedding Planner: la nostra formazione online

Perchè affidarsi ad una Wedding Planner?