In un altro articolo (che potrete rileggere semplicemente cliccando qui: 6 regole d’oro su come vestirsi ad un colloquio di lavoro), abbiamo visto insieme un look formale per presentarsi impeccabili ad un colloquio di lavoro in maniera consona e adatta; oggi, invece, vi voglio svelare qualche consiglio utile per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

 

Per scrivere questo articolo ho preso spunto da una situazione professionale, del tutto informale, in cui mi sono trovata io di recente ma prima sono necessarie alcune precisazioni.

Come saprete, la mia specialità oltre al Wedding, riguarda il mondo della consulenza d’immagine, un universo parallelo in cui mi sono formata durante il periodo di training e di lavoro a Milano, a contatto con l’alta moda milanese.

Sebbene i tradizionali fashion blogger propongano dei modelli bellissimi ed eccentrici (ma del tutto poco portabili nella vita di tutti i giorni), io ho colto l’occasione per trasporre queste mie conoscenze alla tradizionale routine della maggiorate di noi italiane, che ci dividiamo tra lavoro, ufficio, casa, qualche uscita serale con gli amici o con la propria dolce metà, il pranzo con i parenti, per poi tornare agli appuntamenti di lavoro, colloqui formali e così via dicendo. 

Detto questo, ho pensato di riassumere per voi, prima di addentrarmi oltre su come presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale, alcune regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso, utilizzando un tono volutamente molto semplice e diretto.

Non aspettatevi, qui di seguito, quindi, di trovare, annoverati tra i miei consigli, abbinamenti estremamente glam su come accostare stupefacenti maxi jewels in plexi (su braccia ed avambraccia), suggeriti per una leggiadra giornata in spiaggia, abbinati a costumi da bagno effetto WoW, coperti da sontuosi caftani abbinati a gilet di pelliccia smanicati, completati da capelli raccolti in turbanti in seta stravaganti. Ecco, queste immagini così belle e curate e così d’effetto le lascerò alle riviste patinate!

Io, piuttosto, cercherò di raccontare quelle che a mio avviso sono le regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso in maniera portabile ed indossabile nella vita di tutti i giorni, dove eleganza, classe, il presentarsi in maniera consona al tipo di incontro e praticità diventano termini chiave alla base della nostra scelta.

Per riuscire a raccontare, quindi, in maniera verosimile, quelle che ritengo essere le regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso, ho preso ad esempio la mia routine giornaliera, le mie occasioni d’uso lavorative, professionali e mondane e andrò a raccontarvi i look che io sceglierei per l’occasione in questione: in questo articolo, stiamo parlando di come presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale.

 

Spero, con queste descrizioni, di darvi delle idee  e degli spunti a cui ispirarvi quando, anche voi, vi imbatterete nel dramma del “E ora che cosa mi metto??!”

Ma ora, entriamo nel vivo della questione!

 

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

 

Generali regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso

 

Per cominciare, gli elementi da prendere in considerazione, quando scegliamo il nostro look per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale, o per la nostra occasione d’uso, quale che sia, sono i seguenti:

 

Il tema, lo stile, il tono e la tipologia dell’occasione:

Si festeggia un compleanno trendy e informale con le amiche? Una serata glam che andrà avanti tutta la notte? Via libera alla fantasia! Questo è il momento opportuno per giocare con la moda, seguire le ultime tendenze in campo di fashion ed adattarle alla nostra personalità e al nostro fisico.

 

Si tratta di una cerimonia nuziale? Di un matrimonio? Qui dobbiamo fare attenzione a rispettare alcune accortezze (di cui parlo in questo articolo: 8 regole su come vestirsi ad un matrimonio) per essere impeccabili, splendide e adatte all’occasione d’uso, brillando di luce propria senza però offuscare i veri protagonisti dell’evento, cioè gli sposi. Tanto per fare un esempio concreto, per una cerimonia nuziale, si opterà, quindi, per un look più classico e tradizionale, chic e raffinato ma meno modaiolo e stravagante: in altre parole, bando agli eccessi.

 

Si tratta di un colloquio di lavoro? L’occasione richiede un look più sobrio e formale: se dobbiamo essere piuttosto rigorose, si può optare per il classico tailleur coordinato (oggi ne esistono davvero tanti, anche molto giovani) con gonna o pantalone oppure per uno spezzato casual-chic, anche con un denim, purchè slim fit e blu scuro, abbinato sempre ad una giacca, nella nuance che preferiamo; attenzione però, poi, agli accessori: devono rigorosamente richiamare sempre uno dei colori dell’outfit! (Ricordatevi sempre la regola d’oro degli abbinamenti di cui abbiamo parlato in questo post: Abbinamento Black and White ad un matrimonio: ammesso o concesso?).

 

Se la vostra occasione d’uso fosse l’università, qui avremmo già più scelta, ma dobbiamo rientrare sempre in un contesto piuttosto formale quindi niente eccessi.

 

Il luogo e orario dell’appuntamento:

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale, o per la nostra occasione d’uso, quale che sia, dobbiamo considerare la tipologia, lo stile ed il target del luogo in cui abbiamo intenzione di trascorrere l’incontro; parlando di un’occasione mondana, dobbiamo chiederci se abbiamo intenzione di spostarci anche in altri locali o preferiamo trascorrere, in un solo posto, la nostra intera serata. Se pensiamo di muoverci, dobbiamo, infatti, considerare anche il successivo luogo dove pensiamo di andare. Questo è importante per non rischiare di indossare outfits perfetti per un certo locale ma con cui potremmo sentirci eccessivamente scomode, inadatte e a disagio in un alto. Dobbiamo considerare, poi, quanta strada a piedi ci toccherà fare (accorgimento utile per premunirsi di pochette sufficientemente ampia da contenere un paio di ballerine di riserva!)!

 

Ci aspetta un luogo più formale come un ufficio, come l’università, etc? Se è l’occasione d’uso la prima variabile a dettare il livello di sobrietà dell’outfit che si andrà a scegliere, (sempre nel rispetto delle regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso), anche il luogo dell’incontro avrà la sua influenza. A seconda del luogo dove intendiamo andare, dobbiamo farci un’idea della gente che lo frequenta in modo da adattarci, un minimo, al tono, allo stile del posto ed al contesto di riferimento.

 

 

La nostra compagnia

Per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale, o per la nostra occasione d’uso, quale che sia,, dobbiamo sempre considerare lo stile delle persone con cui andiamo ad incontrarci, oltre al contesto di riferimento.

Ciò significa, bene o male, adattarsi, un minimo, a chi si avrà di fronte. Proprio per non rischiare di essere troppo sofisticate e mettere a disagio chi ci sta vicino, o, al contrario, per non rischiare di essere too understatement e sentirci fuori luogo, una delle regole che annoveriamo tra le principali regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso è proprio quella di cercare di identificarsi con chi si avrà di fronte per abbattere eventuali barriere e creare sintonia.

Ancora un piccolo accorgimento importante, che annoveriamo tra le principali regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso, è il seguente: quando scegliamo un look, partiamo sempre da un elemento del nostro outfit che desideriamo assolutamente indossare.

Se c’è un elemento dell’outfit (sia questo un accessorio o un capo vero e proprio) che ci piace particolarmente e che desideriamo assolutamente indossarlo e vogliamo che sia il punto focale del look, dobbiamo partire da esso per ricrearvici attorno il resto dell’outfit.

Una volta scelto il pezzo protagonista del nostro look (ovvero, l’elemento protagonista, che vogliamo catalizzi l’attenzione di chi ci guarda) possiamo proseguire con la definizione del resto dell’outfit. Se vogliamo dare particolare enfasi ad un elemento di ciò che indossiamo, è importante rimanere abbastanza neutri nel resto del look, giocando poi con gli accessori, anche importanti, per creare luce e movimento.

Ecco, con questi piccoli accorgimenti sapremo essere sempre impeccabili ed adatte ad ogni occasione d’uso e quindi non ci resta che tornare a noi ed ai miei consigli su come presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale!

 

 

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

 

 

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

 

Mi sto preparando per un appuntamento di lavoro informale: dovrò incontrare un’esperta in Visual Merchandising per prendere accordi sull’allestimento del mio spazio durante i giorni del Salone. All’appuntamento saranno presenti lei ed una sua collega Architetto e sarà il nostro primo incontro di persona.

Questa sarà la mia occasione d’uso di Giovedì mattina e devo trovare un look adeguato!

Per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale, come sempre, farò riferimento alle regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso, di cui ho parlato poco sopra.

 

Prima di tutto, contestualizziamo il contesto di riferimento: come e dove avverrò l’incontro.

Sarà un incontro incontro di lavoro (tipologia dell’occasione) dal tono rilassato ed informale (tema e tono dell’evento), ai tavolini di una splendida caffetteria proprio di fronte al mio studio (il luogo) in una calda mattinata d’estate.

 

Tipologia dell’occasione d’uso:  incontro di lavoro

Tema e tono dell’evento:  dal tono rilassato ed informale

Luogo e orario:  ai tavolini di una splendida caffetteria, in una calda mattinata d’estate

 

Non conosco ancora le persone che incontrerò tuttavia, avendo già parlato alcune volte al telefono, ho potuto farmi un’idea della persona che avrò davanti: una donna giovanile, molto energica e piena di vita. Ma al momento non so altro sul suo stile.

Bisogna considerare che è una professionista che lavora, e che quello insieme a me sarà soltanto il primo di una lunga lista di appuntamenti di lavoro che dovrà affrontare in giornata, quindi si presenterà, con molte probabilità, in una tenuta da lavoro casual e pratica. Per questa ragione, per non porre distanze con l’interlocutore e non rischiare di farlo sentire a disagio, punterò su un look piuttosto semplice, senza eccessi (calarsi nei panni del proprio interlocutore ed identificarsi in esso al fine di non instaurare barriere immaginarie e poco proficue è, indubbiamente, una delle principali regole alla base della scelta dell’outfit perfetto per ciascuna occasione d’uso).

Sebbene io adori il blazer (un capo d’abbigliamento che trovo perfetto e adatto per ogni occasione d’uso, dall’appuntamento di lavoro informale, all’uscita con le amiche fino al Gala Cocktail Night, in quanto dona grinta, eleganza, e conferisce, anche al look più casual, un tocco glam, chic e professionale) le meravigliose temperature estive impongono una scelta diversa! Per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale punterò, piuttosto, su un look un po’ vintage, un po’ classico, con un tocco hippie per rendere il tutto attuale e fresco!

Come punto di partenza per definire il mio look per l’occasione d’uso in questione, partirò da una gonna, abbastanza corta (poco al di sotto di metà coscia), rigorosamente a vita alta per esaltare il punto vita. La mia scelta cade su una gonna a righe sottili, bianche e blu scuro, frapposte da sottilissime catenine golden, un altro acquisto del mio periodo Londinese!

Come top, sceglierò, invece, una canotta bianca molto semplice, anch’essa di cotone leggero, leggermente morbida.

Come scarpa, punterò su un sandalo ultra flat, ispirato al mondo hippie, con cinturino alla caviglia, decorato da piccole foglioline gold.

Per conferire un’allure un po’ hippie al mio look, decisamente a contrasto con la classicità del resto dell’outfit, raccoglierò i capelli in uno chignon disordinato sulla testa, lasciando libero solo il ciuffo laterale (acconciatura semplice e ideale che per proteggersi dal caldo!).

Ma passiamo agli accessori per completare il mio look ideale per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale.

In quanto agli accessori, come orecchini non rinuncio ai miei orecchini a bottoncino, come punti luce, mentre al collo indosserò un cimelio antico: una lunga catena d’oro che sorregge un antico orologio da taschino da uomo, anch’esso dorato. Al dito, indosserò una sottilissima fedina, decorata con due brillantini a forma di cuore, uno classico ed uno rosato (si tratta di un anello che avevo da bambina e che ho fatto allargare alcuni anni fa, al quale tengo molto).

Per completere, poi, il mio look ideale per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale, sceglierò, poi, un occhiale da sole retrò: un occhiale in cellulosa nero, molto lineare, con montatura dolcemente squadrata, morbida e arrotondata sugli spigoli, rigorosamente con lenti scure per proteggere gli occhi dai raggi di sole estivi.

Infine, ultimo accessorio fondamentale da prendere in considerazione per presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale è la borsa: è un incontro professionale e di mattina, quindi le dimensioni della borsa, questa volta, non rappresentano un vincolo. Siccome sarò in auto e posso riporre nel baule altri oggetti importanti da cui non mi voglio separare, posso permettermi di optare per una busta in pelle senza manico (modello molto di tendenza). Il modello che sceglierò sarà una busta abbastanza grande (larga circa 30 cm e alta 20) in pelle lavorata e intarsiata, tinta antracite. Questo è stato un acquisto impulsivo di alcuni anni a dietro. Ero in vacanza in Costa Azzurra e mi trovavo a gironzolare per un borgo medievale, molto caratteristico. Mi pare fosse in corso una festa padronale e, per i vicoli di questa antica fortezza, era allestito un incantevole mercatino vintage: antichi gioielli, pezzi di artigianato, capi di abbigliamento splendidi per ricreare perfetti look anni 30! Assolutamente fantastici! Io adoro i mercatini vintage. Spulciando si possono trovare pezzi preziosi, deliziosi e soprattutto unici ed introvabili. E così, su una bancharella di vecchi cimeli, collane, scrigni e calici di cristallo ho trovato, in un angolo, questa meravigliosa pochette che mi ha subito rapito il cuore! Doveva essere mia!

 

Ecco, questo sarà il mio outfit per il mio incontro informale di lavoro di Giovedì mattina!

Spero di avervi suggerito qualche spunto utile a cui ispirarvi anche per i vostri meeting informali!

 

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

Presentarsi al top ad un appuntamento di lavoro informale

 

Se volete scoprire di più su come giocare con la moda, io vi consiglio di seguire il mio corso di formazione online per diventare dei consulenti d’immagine qualificati e professionisti!  Vi basterà cliccare qui per essere rimandati alla mia piattaforma di e-learning dove potrete scoprire di più sui nostri corsi e  sui nostri programmi!