FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

Wedding Planner - Via Villa della Regina, 4 - 10131 Torino - Viale delle Betulle, 1 - 10048 Vinovo (Torino)
Chiamaci: +39 344 2381831 it
ruen

Skip to Content

Blog Archives

Today’s Outfit: il compleanno di Lucia

Jeans Boyfriend, Jeans Over, strappati, denim stonewash, casual chic, how to wear, come indossare

Jeans Boyfriend, Jeans Over, strappati, denim stonewash, casual chic, how to wear, come indossare

Appena rientrata da una breve vacanza al mare, stasera mi aspetta un aperitivo tra amiche per festeggiare il compleanno di Lucia! L’idea è un apericena a base di sushi e deliziosi cocktails in uno splendido localino del centro città, molto di tendenza. Si tratta di un locale molto fashion con un’atmosfera soffusa, ricercata e particolare: un’atmosfera raffinata, giochi di luci e ombre, luci stroboscopiche ad illuminare, in modo molto drammatico, il bancone con le bottiglie ed alcune zone decorative del locale, tavoli bianchi che emergono da un sottofondo scuro, candelabri bianchi…. Insomma, un ambiente molto elegante e ricercato, studiato in ogni dettaglio, ottima cucina (anch’essa estremamente fresca, ricercata e sofisticata) e anche ben frequentato da una clientela medio giovane (diciamo un target tra i 25 e i 40 anni al più).

Ecco, questa sarà la mia occasione d’uso di stasera: un cocktail con le amiche, in un locale molto fashion del centro, per festeggiare un compleanno trendy e informale! Ma ora vediamo, come mi vesto?

Per costruire il mio outfit, ho scelto di partire da un paio di Jeans Boyfried che ho acquistato da poco (acquisto del primo giorno di saldi e di cui vado molto fiera!).

Jeans Boyfriend a vita bassa, leggermente strappati, un po’ over, che andrò a risvoltare in modo da mostrare un pezzo di caviglia.

Indosserò questo capo così fashion e di tendenza ma molto casual accostandolo ad un capo elegante, che fa subito sera, per ricreare un look casual chic ricercato.

Ho scelto un top a canotta, scollato, di lamè metallizzato golden, dolcemente morbido (che resta scivolato ma segue le forme del corpo, non rimarrà ampio. Infatti ho già creato volume nella parte inferiore dell’outfit scegliendo dei pantaloni leggermente over e non voglio volume anche nella parte superiore del corpo.)

Come capospalla ho scelto una giacca nera che indosserò aperta e con le maniche risvoltate: questa giacca è, in realtà, un vecchio acquisto mai utilizzato che ho scelto di reinventare! Ho reinventato questo blazer semplicissimo, abbastanza fitted, con collo a revers e 2 bottoni frontali, cucendoli, all’interno, una fodera a contrasto in seta color prugna che rivitalizza il blazer conferendogli un’allure “sophisticated rock”!

Come scarpa punterò su un décolleté classico: una scarpa, leggermente a punta, dal tacco medio (un 10 cm) di un color rame molto particolare (è un colore difficile da definire perché è molto camaleontico; cambia leggermente nuance a seconda dei colori che gli vengono accostati. Quando le ho scelte in negozio, erano abbinate ad un abito cipria e stavano davvero bene!).

 

E ora passiamo agli accessori:

Come sapete, le regole per ciò che riguarda le borse sono impietose: il giorno vuole una handbag o una tote, o una qualsivoglia borsa da spalla o a sacco ampia, mentre la sera pretende buste, pochette e scrigni gioiello rigorosamente micro!

Questo è il mio grosso cruccio visto che sono abituata viaggiare con una borsa alla Mary Poppins! Presto dedicherò un post agli elementi essenziali che non dovrebbero mai mancare in borsetta, ma, nella mia, vi sono gli essenziali e i non essenziali e anche gli essenziali e non di qualcun altro! Questo è un grosso problema! Perché proprio non riesco fare ameno di riempire la borsa con mille cose, che poi non utilizzo nemmeno! Comunque, chiusa questa parentesi personale (era più che altro un grido alla disperata ricerca di solidarietà!) è importante dire, per noi amanti dei tacchi, che un paio di ballerine, in qualche modo, dietro ce le dobbiamo portare! E, se le lasciamo nel baule dell’auto, a poco ci servono!

Dopo lunghe ricerche e notti insonni sono riuscita a scoprire la dimensione perfetta della pochette! Sono riuscita a scovare delle pochette e buste sufficientemente ampie da contenere una ballerina, il gloss, il cellulare, le chiavi di casa e dell’auto e un pacchettino di fazzoletti ma anche sufficientemente piccole da poter essere usate la sera. Non sono facili da trovare, specialmente se le vogliamo un po’ particolari (in pelle lavorata, con inserti di borchie, in un colore specifico…etc).

Per l’occasione di sta sera indosserò una borsa che adoro! L’ho acquistata durante il mio periodo Londinese in un piccolo negozietto molto particolare che racchiudeva al suo interno un pullulare di trend, anche molto diversi tra loro. Aveva un che di magico! Ad ogni modo, questa handbag è una borsa in pelle, in una nuance di nero simile all’antracite, un nero fumo, tutta decorata con una cascata di catene metalliche e corpose (vi starete domandando se pesa… Si, pesa! Parecchio!). Nasce come handbag ma ha anche una lunga tracolla, sempre a catena, che si può avvolgere distrattamente attorno al braccio e portare la borsa a mano oppure appoggiare la catena su una spalla e via. In Inghilterra si usano molto queste borse medio piccole a tracolla da indossare su una spalla con lunghe tracolle che arrivano fino a metà coscia. (Anzi, più sono piccole, più si allunga la tracolla e vice versa!).

Ultimo tocco: i bijoux!

Avendo osato molto nell’outfit, resterò piuttosto sobria nei bijoux e opterò solo per dei brillantini a bottoncino come punto luce ai lobi e una sottilissima catenina al collo con una perla rosata.

Un solo anello al dito che riprende gli orecchini.

 

Questo sarà il mio outfit per il mio apericena e cocktail fashion con le amiche!

Spero vi sia piaciuto il post e abbiate potuto trovare anche voi qualche spunto per i vostri abbinamenti!

 

Ecco qui alcune immagini a cui ispirarsi per abbinare i Jeans Boyfriend in modo glam e fashion!

 

 

 

 

 

 

 

READ MORE

Today’s Look

Fashion, glam, ideas, woman

Fashion, glam, ideas, woman

Care Lettrici,

Ecco qui che apro, con il primo post, la categoria Today’s Look.

Questa categoria, così come ho accennato in un post precedente, avrà un tono molto semplice e diretto.

Sarà una sezione che parlerà della moda applicata alla everyday life di ciascuna di noi, quindi non aspettatevi gli stupefacenti articoli di fashion dove, per una giornata in spiaggia, suggeriscono un outfit fatto di costumi particolari, caftani abbinati a gilet di pelliccia smanicati e aperti sul davanti, con preziosi maxi golden jewels su braccia ed avanbraccia e turbanti in seta stravaganti! Ecco, queste immagini così belle e curate e così d’effetto le lascerò alle riviste patinate!

Io, piuttosto, cercherò di raccontare il mondo del fashion in maniera portabile ed indossabile nella vita di tutti i giorni. Per questo ho preso ad esempio la mia routine giornaliera, le mie occasioni d’uso lavorative, professionali e mondane e andrò a raccontarvi i look che io sceglierei per le specifiche occasioni d’uso.

 

Spero, con queste descrizioni, di darvi delle idee e degli spunti a cui ispirarvi quando, anche voi, vi imbatterete nel dramma del “E ora che cosa mi metto??!”

 

Ma ora, entriamo nel vivo della questione!

Per cominciare, gli elementi da prendere in considerazione, quando scegliamo il nostro look, sono:

1) Il tema e il tono dell’occasione:

Alcuni esempi:

  • Si festeggia un compleanno trendy e informale con le amiche? Una serata glam che andrà avanti tutta la notte? Via libera alla fantasia! Questo è il momento opportuno per giocare con la moda, seguire le ultime tendenze in campo di fashion ed adattarle alla nostra personalità e al nostro fisico.
  • Si tratta di una cerimonia? Qui dobbiamo fare attenzione a rispettare alcune accortezze (di cui parlerò in un post successivo) per essere impeccabili, splendide e adatte all’occasione d’uso brillando di luce propria senza però offuscare i veri protagonisti dell’evento. Per una cerimonia, si opterà, quindi, per un look più classico e tradizionale, chic e raffinato ma meno modaiolo e stravagante.
  • Si tratta di un impegno di lavoro? L’occasione richiede un look più sobrio e formale: se dobbiamo essere piuttosto rigorose, si può optare per il classico tailleur (oggi ne esistono davvero tanti, anche molto giovani) con gonna o pantalone oppure per uno spezzato casual-chic, anche con un denim, purchè slim fit e blu scuro, abbinato sempre ad una giacca, nella nuance che preferiamo (attenzione però, poi, agli accessori! Devono richiamare sempre uno dei colori dell’outfit! Ricordatevi sempre la regola d’oro degli abbinamenti di cui abbiamo parlato in questo post: https://silviabelli.com/blog/black-white/).
  • Per l’università abbiamo più scelta ma dobbiamo rientrare sempre in un contesto piuttosto formale quindi niente eccessi.

 

2) Il luogo:

  • Abbiamo una serata mondana? Bene! Dobbiamo considerare lo stile ed il target del locale in cui abbiamo intenzione di trascorrere la nostra serata; sempre parlando di serata mondana, dobbiamo chiederci se abbiamo intenzione di spostarci anche in altri locali o preferiamo trascorrere, in un solo posto, la nostra intera serata. Se pensiamo di muoverci, dobbiamo, infatti, considerare anche il successivo luogo dove pensiamo di andare. Questo è importante per non rischiare di indossare outfits perfetti per un certo locale ma con cui potremmo sentirci eccessivamente scomode, inadatte e a disagio in un alto. Dobbiamo considerare, poi, quanta strada a piedi ci toccherà fare (accorgimento utile per premunirsi di pochette sufficientemente ampia da contenere un paio di ballerine di riserva!)!
  • Ci aspetta un luogo più formale come un ufficio? L’università? Uno studio? L’occasione detta il livello di sobrietà dell’outfit però anche il luogo ha la sua influenza. A seconda del luogo dove intendiamo andare, dobbiamo farci un’idea della gente che lo frequenta in modo da adattarci un minimo al tono e allo stile del posto.

 

3) La nostra compagnia:

Dobbiamo sempre considerare lo stile delle persone con cui trascorreremo la serata per non risultare troppo sofisticate e mettere a disagio chi ci sta vicino o comunque risultare fuori luogo, o, al contrario, non rischiare di essere too understatement.

 

E ancora un piccolo accorgimento importante: quando scegliamo un look, partiamo sempre da un elemento del nostro outfit.

Spiego meglio: se c’è un elemento, che sia un accessorio o un capo vero e proprio, che ci piace particolarmente, desideriamo assolutamente indossarlo e vogliamo che sia il punto focale del look dobbiamo partire da esso per ricrearvici attorno il resto dell’outfit.

Una volta scelto il pezzo protagonista del nostro look, l’elemento che vogliamo catalizzi l’attenzione di chi ci guarda, possiamo proseguire con il resto dell’outfit. Se vogliamo dare particolare enfasi ad un elemento di ciò che indossiamo, è importante rimanere abbastanza neutri nel resto del look, giocando poi con gli accessori, anche importanti, per creare luce e movimento.

 

Ecco, con questi piccoli accorgimenti sapremo essere sempre impeccabili ed adatte ad ogni occasione d’uso!

 

 

 

 

 

READ MORE