Partecipazioni di nozze

Il Bon Ton delle Partecipazioni di Nozze: Le regole da seguire, i tempi e la forma

Innanzitutto, introduco questo post con una veloce chiarificazione: la partecipazione (che nel mondo anglosassone viene spesso sostituita col più immediato e meno formale Save-the-Date) ha il puro scopo di informare chi la riceve del matrimonio e della sua celebrazione. La partecipazione non include l’invito al ricevimento quindi, se si desidera estendere l’invito anche al banchetto, è importante allegare, su un cartoncino a parte da inserire sempre nella stessa busta, anche l’invito al ricevimento.

E ancora, se si desidera invitare l’ospite solo al taglio della torta (e quindi non al ricevimento vero e proprio) l’invito riporterà con chiarezza il riferimento a quel momento specifico della festa.

Ma torniamo a noi e alle Partecipazioni!

Il Galateo prevede che sia la famiglia della sposa a farsi carico delle partecipazioni e dei coordinati.

La scrittura delle partecipazioni segue regole ben precise. La tradizione prevede che siano i genitori ad annunciare il matrimonio dei propri figli per questa ragione sul biglietto troveremo in alto a sinistra i nomi dei genitori della sposa (prima il nome del padre poi quello della madre con il cognome da sposata seguito dal suo nome da nubile); a destra il nome dei genitori dello sposo che annunciano il matrimonio dei relativi figli.

Al centro troveremo data, ora e luogo della cerimonia.

In basso a sinistra il domicilio della famiglia della sposa, a destra il domicilio della famiglia dello sposo e in basso al centro l’indirizzo della nuova dimora dove andrà a vivere la coppia.

Oggi, questa tradizione sta via via scomparendo e sempre di più sono gli sposi stessi ad annunciare direttamente le proprie nozze. In questo caso le partecipazioni verranno scritte così:

Rustic WeddingIl nome della sposa a sinistra e il nome dello sposo a destra che annunciano le proprie nozze con il relativo coniuge.
In centro va sempre riportata con chiarezza la data, l’ora e il luogo della cerimonia mentre in fondo al biglietto in basso troveremo a sinistra il domicilio della famiglia della sposa, a destra il domicilio della famiglia dello sposo e al centro l’indirizzo della nuova dimora dove andrà a vivere la coppia.

 

Le partecipazioni vanno spedite 3 mesi prima del Grande Giorno per connazionali e, se si hanno invitati all’estero, è bene inviarle 90 giorni in anticipo facilitando l’organizzazione logistica del viaggio.

 

Invitations according to Wedding Etiquette: do’s and don’ts

Before starting writing about the real topic of this article, it’s important to highlight this following point: according to Italian tradition, there is not a general “Invitation” card for the Wedding. A formal Italian Wedding requires to sent a first announcement, called “Participation”, announcing the Wedding day, hour and inviting the guest to the ceremony.  If the guest is invited to the Wedding Party as well than the envelope will include a second invitation, the proper one, which carries the invitation to the Wedding Party as well. 

If there is not a really strong relationship with the guest, according to the Wedding Etiquette, is possibile to send a specific invitation just for the cut of the Wedding Cake (special moment in a typical Italian Wedding) showing clearly that the invitation regards that specific moment of the party. 

According to the Wedding Etiquette, the brides family is in charge of the Invitations to the Wedding.

Invitations should follow really strict rules: first of all, traditions wants the parents to announce the Marriage of the respective sons; according to this costume, the invitations will show the names of the bride’s parents on the left and the groom’s parents on the right (the father’s name first and the mother’s name second) that announce the Marriage of their offsprings with the respective partner. 

In the middle of the card, there should be clearly written the date, hour and address of the venue where the Ceremony will take place. 

Finally, at the bottom of the page, we should write the address of the brides family on the left and the address of the groom’s family on the right and straight in the middle the new address where the couple is going to move to. 

Nowadays this tradition is getting lost due to the higher age of the typical spouses and to the fact that, more and more often, the couple tends to live together even before the Wedding Day. So, in this case, Wedding Etiquette allows the couple to announce their own Marriage by themselves. In this case the invitations will show the bride’s name on top to the left and the groom’s name, always on top, to the right announcing their Wedding with the respective partner. 

In the middle of the card, there should always be clearly written the date, hour and address of the venue where the Ceremony will take place. And finally, at the bottom of the page, we should write, as before, the address of the brides family on the left and the address of the groom’s family on the right and right in the middle the new address where the couple lives.

Last but not least, Invitations should be sent no later then 60 days before the Wedding Day to guests living in the same country and 3 month earlier to foreign guests living abroad. 

 

Wedding Etiquette e Bon Ton

Wedding Etiquette e Bon Ton