Make-Up, Base perfetta, Trucco, Fashion

Make-Up, Base perfetta, Trucco, Fashion

Le intemperie atmosferiche non sono mai buone amiche per il nostro Make-Up: il freddo e l’aria pungente dell’inverno provocano rossori fastidiosi, il caldo e l’afa delle (splendide) giornate estive fanno “colare” anche la miglior base.

Ma ecco alcuni suggerimenti e piccole accortezze da seguire per a migliorare la tenuta del Make-Up!

 

 

 

 

Preparare la base

Prima di passare alla base, passare dolcemente sul viso alcuni cubetti di ghiaccio e massaggiare per trenta secondi; poi tamponare dolcemente il viso. Quest’azione permette di restringere i pori e garantisce al trucco una migliore tenuta durante le calde giornate estive.

Questo metodo funziona anche nei mesi più freddi dell’anno purchè non abbiate una pelle troppo sottile e sensibile tendente a rossori; in questo caso consiglio di sciacquare sempre il viso con acqua fredda prima di truccarsi evitando, d’inverno, il metodo del ghiaccio!

 

 

Il Primer 

Per ottenere un make up che duri splendente per tutta la giornata, assicuratevi di utilizzare, prima della base, un primer senza oli. Questi primer garantiscono una migliore tenuta del trucco rispetto a quelli contenenti oli e, soprattutto, garantiscono un risultato matt (e per questa loro caratteristica sono anche espressamente consigliati per chi ha pelle grassa o mista.).

 

 

 Suggerimenti per migliorare la tenuta del nostro Lipstick 

Per una migliore tenuta del rossetto, applicate la matita come contorno e sfumare abbondantemente verso l’interno delle labbra, in modo da non lasciare stacchi netti; dopo di che, appoggiare una velina sulle labbra e tamponare con un velo di cipria; ripetere l’azione dopo la prima passata di rossetto garantendone una lunga tenuta.
Ora applicare nuovamente il rossetto per ottenere il finish lucido.

 

 Suggerimenti per migliorare la tenuta del nostro Make-Up Occhi 

Per far durare di più il makeup occhi, il consiglio è di stendere un primer cremoso prima di iniziare il makeup, successivamente definire lo sguardo con una prima riga di matita, proseguire con l’ombretto desiderato (nb: se si stende un ombretto in crema, della stessa tonalità, prima di quello classico in polvere, il risultato sarà una tenuta decisamente migliore!) e finire ripassando la riga di matita, all’attaccatura e tra le ciglia, con una riga sottile di eyeliner, meglio se in gel.

 

Il Blush 

Per ottenere un risultato molto naturale e duraturo, stendere un blush in crema prima di applicare il fondotinta e di procedere con la base.
Dopo aver ricreato una base perfetta, con tutti i dovuti passaggi, arrivati al tocco finale, stendere un velo di blush (di una tonalità un pelo più chiara rispetto al precedente) o in polvere o, per le più pratiche, in gel.

 

Strobing 

Durante le calde giornate estive, per chi ha già la pelle dorata e baciata dal sole e può permetterselo, eviterei di realizzare una vera e propria base. Punterei, piuttosto, su una nuova tecnica di contourning: lo strobing. Tecnica che prende il nome dalla “Luce Stroboscopica” proprio per questo suo andare ad illuminare punti precisi.

Mediante lo strobing si va a scolpire il viso illuminando solo alcune zone (punta del naso, arco di cupido, zigomi verso le tempie, fronte… Insomma tutti i punti che si vanno a schiarire con la affermata tecnica del contourning originale.). E’ un’ottima soluzione per chi non ha problemi di pelle grassa ed è un’ottima soluzione perchè permette di ottenere un risultato fresco e molto acqua e sapone senza, quindi, accumulo di prodotto (terribilmente fastidioso in estate).