Fashion, Jumpsuite, La Tuta, glam, style

Fashion, Jumpsuite, La Tuta, glam, style

 

Un indumento estremamente glam è la Jumpsuit: vi sono tute da giorno e da sera, vi sono tute più eleganti e più casual, esistono tute più strutturate e scivolate, con il pantalone largo, lungo e scivolato piuttosto che con la gamba a sigaretta abbastanza asciutta, ci sono tute con la gamba lunga o dalla lunghezza micro.

Insomma, ci sono tanti modelli, tagli, tessuti, colori…mille possibilità tra cui scegliere!

In questo post vedremo come indossare la tuta per un’occasione speciale!

Innanzitutto, come abbiamo detto nel titolo, la tuta nasce come un capo piuttosto maschile ma, con il giusto taglio, le giuste proporzioni, accessoriata nel

 

modo corretto e con il giusto portamento, sprigiona una fortissima carica di sensualità e raffinatezza!

Vediamo, ora, quando indossare le tuta.

Prima di tutto in che stagione? A seconda del materiale, del peso e del tessuto, vi sono tute per i periodi più freddi (come l’autunno e l’inverno) e tute da sfoggiare durante la spring summer. Tuttavia, personalmente, vedo la tua come un capo molto estivo. Vi sono tute, molto strutturate, ottime per l’inverno, ma sono pezzi di un’eleganza estremamente formale e rigorosa, molto signorile, quasi ieratica. Trovo che l’estate offra più possibilità di giocare con questo look mantenendo classe, eleganza, raffinatezza, stile e glamour e ottenendo un look molto giovane, vitale e frizzante.

In questo post, quindi, parleremo di come indossare la tuta nella bella stagione per un’occasione speciale e parlerò della tuta lunga: non gli shorts, per intenderci! Alle micro tute dedicherò un post a sé!

Dunque, per indossare un capo impegnativo come la Jumpsuit, ci vuole un’occasione glam: quindi, un aperitivo o un apericena chic, una dinner in un raffinatissimo ristorante, magari un sushi… Addentrandoci nella nostra fashion night, un cocktail molto charmant, un compleanno glamour in un locale molto chic della città…

Attenzione per quanto riguarda una cerimonia: la tuta è ammessa se il matrimonio è glamorous, rigorosamente di sera, di età media piuttosto fresca e giovane ed in una location adatta. Tuta sì, se il rinfresco-ricevimento si tiene in un circolo, una roof-location, un bordo piscina, una villa sul lago con grande parco, una villa d’epoca modernizzata e reinventata; Jumpsuit no, se la location è un castello, un’abitazione storica molto antica, un ristorante classico, un vecchio casale rustico…

E ora, vediamo che modello scegliere!

Innanzitutto, il modello più adatto a noi dipende da molti fattori, tra cui personalità, morfologia di fisico e altezza.

C’è da dire che la tuta è uno di quei capi molto difficili da indossare: bisogna avere un fisico alto, snello e asciutto, ideale se si ha la fortuna di avere delle gambe lunghe e snelle e, comunque, come altre volte mi avete visto scrivere, condicio sine qua non è che la tuta richiede il tacco, alto e sottile!

Detto questo, passiamo ai modelli da preferire:

  • Bandite le tute fascianti e aderentissime (l’effetto Nicki Minaj è dietro l’angolo; ingrossano anche il fisico più slanciato e sembrano abiti da circo e da ginnastica artistica più che eleganti abiti per occasioni importanti!);
  • Si a tute morbide e scivolate, in materiali come la seta, il raso, chiffon, o altri materiali, anche sintetici, che cadono morbidi e scivolati. Questo tipo di tuta si presente con diversi tipi di scollature: spesso e volentieri molto generose, sul décolleté oppure sul retro, scoprendo l’intera schiena, scollature all’americana o a “V” molto profonde. Questa Jumpsuit richiede che la gamba, che cade ampia, morbida e scivolata, copra decisamente il tacco della calzatura fino a sfiorare a terra.Si tratta di un capo molto elegante ed estremamente di classe, mai volgare nonostante le più profonde scollature. Questa linea, il più delle volte si presenta con pizzi e merletti nella parte superiore dell’outfit ed è facile trovarla anche con manica lunga (nb: in questo caso, la tuta di solito si presenta con spalline rinforzate per dare un tocco ancora più rigoroso ed importante all’outfit). Tuttavia questo è un modello che può non stare bene a tutte e, soprattutto può non essere adatto a tutti i tipi di personalità e stile. Per esempio, io opterei per un altro modello, ma solo per una questione di gusto personale!
  • Un altro modello presenta un taglio più asciutto: solitamente la parte sopra, il top, si presenta senza spalline e con una scollatura a cuore, o dritta, oppure a coppa. Il top, o bustino, rimane fisso e aderente sul corpo fino ad altezza vita. Questo modello presenta sempre il taglio sul punto vita perché slancia ed ingraziosice la figura. Il pantalone parte leggermente voluminoso, giocando con volumi ai fianchi e anche leggermente sul davanti, per poi scendere dritto e piuttosto asciutto sul resto della gamba. Un’altra caratteristica di questo modello è che il pantalone non supera mai la caviglia (l’orlo della gamba non deve mai essere al di sotto del malleolo.). Questo è importante perché permette di giocare con le scarpe! Infatti il tacco è sempre richiesto ma, se restiamo rigorosamente sempre e comunque sopra gli 8 – 9 cm, abbiamo più scelta sia sull’altezza – che può essere medioalta o vertiginosa – sia sulle calzature. Possiamo optare per bellissime décolleté, più classiche o stravaganti, o per sandali aperti, a nostra scelta.
  • Un altro modello ancora, una via di mezzo tra i due modelli precedenti, presenta un taglio estremamente morbido e scivolato ma il pantalone, in basso, termina con una fascia elasticizzata fermata intorno alla caviglia. Questo, di nuovo, offre più libertà in termini di scarpe come nel modello precedente.

 

Ora parliamo degli accessori! Come accessoriare una tuta:

La tuta, ripeto, nasce come indumento maschile, quindi va accessoriata con cura: questo vuole dire pochi accessori ma studiati e scelti con attenzione meticolosa!

Parlando sempre della nostra Jumpsuit by Night, possiamo giocare con sparkles, luccichi, bagliori, accessori effetto metal… insomma abbiamo un mare di soluzioni da sfruttare!

L’ideale è sempre partire da un pezzo che desideriamo assolutamente sfoggiare.

 

Ecco un esempio di outfit completo scegliendo un modello di tuta rientrante nella prima categoria di cui abbiamo parlato:

Se vogliamo un ottenere un effetto estremamente grintoso e d’impatto, un look glam-rock, ideale può essere puntare su una tuta con scollatura sulla schiena, accessoriata, per esempio, con una cascata di catene lunghe metal o black lasciate cascare lungo la schiena: una collana composta da una catena più corposa e pesante, e altre catenelle di diverse dimensioni e pesi, più sottili ed intrecciate, magari, ad un filo di bagliori che siano un bel punto luce. In questo caso, questo sarebbe il nostro bijoux ed il punto focale del nostro outfit. Possiamo permetterci il lusso di osare anche con un anello, purchè semplice, e solo punto luce. Come altri accessori a completare questo look, sceglieremo una décolleté, alta, tendenzialmente classica ed una busta, nella stessa nuance, in pelle o eco-pelle, magari con una leggera stampa pitonata, molto di tendenza, o con una catena sul bordo che riprenda il nostro bijoux.

 

Prendendo ad esempio il secondo modello, quello che si addice di più al mio stile e alla mia personalità, completerei il look così: già la base, la tuta in sé, la sceglierei di un colore vibrante, molto saturo, magari un Electric Blue che è una nuance che io amo molto. E opterei per una tuta con scollatura a cuore.

Lascerei libero il décolleté e giocherei con un bracciale importante e molto d’impatto, un bracciale composto da una cascata di catene black metal con una chiusura-gioiello, incastonata di gemme blu e pietre dure. Non rinuncio facilmente al mio anello, per questioni affettive, ma si tratterebbe comunque di un punto luce, molto semplice e brillante. Resterei piuttosto dimessa ai lobi, optando per un intramontabile punto luce a bottoncino, e sfoggerei, ai piedi, un paio di décolleté vertiginose, di vernice, in un colore fluo! A questo punto sceglierei una busta in un colore piuttosto neutro (anche un nero, un nero antracite) con un dettaglio, un inserto, una bordatura che richiami il colore fluo delle mie décolleté! In vita, si può aggiungere una cintura metallica gold o silver e via! Pronta per la mia sera glam!

 

Ecco queste sono alcune proposte per indossare la tuta in una estivissima sera chic o per un’occasione particolare!

Spero il post vi sia piaciuto, vi ricordo che potete lasciare i vostri commenti e le vostre opinioni sulla mia pagina facebook Silvia Belli – Events oppure contattarmi direttamente via mail all’indirizzo mail@silviabelli.com!