Skinny & Slimfit pants, style, fashion, trend FW 2015-2016

Skinny & Slimfit pants, style, fashion, trend FW 2015-2016

Skinny Pants  (Pantaloni Slimfit)

Il modello slimfit, per chi ha un fisico idoneo, è il taglio più versatile e sinuoso.

Ha una linea pulita e asciutta, non crea volumi, accarezza le forme in maniera sensuale e non volgare, e si presta alle più svariate combinazioni e giochi di volume sulla parte superiore del corpo.

I pantaloni slimfit, che siano jeans o in tessuto (molto carino per l’inverno è il fustagno), a vita alta, bassa o media, si sposano a qualsiasi abbinamento: camicie e t-shirt come top, giacche aderenti o blazer come capispalla o ancora maxi pull, di lunghezza media o lunga.

Questo modello offre davvero mille e più possibilità.

Ma parliamo di accessori, in particolar modo, scarpe!

I pantaloni slimfit, rigorosamente alla caviglia (reminder! Questa linea di pantalone deve sempre scoprire la linea del malleolo), permettono qualsiasi genere di calzatura: dalla ballerina alla stringata alla francese, dalla sneaker alla versatile décolleté o pump (che sta bene con tutto!) fino allo stivale (ammesso purché il pantalone sia davvero slim fit e della taglia giusta affinché non si creino orribili ed antiestetiche grinze).

Accessoriare un look dove, di base, si parte da un pantalone slim fit è molto semplice perché si può sperimentare e giocare con sovrapposizioni ed accessori importanti come, ad esempio, completare il look con un bel cappottino lungo anche fino al ginocchio ed un cappello in feltro d’ispirazione maschile.

 

 

Bell Bottom Pants (Pantaloni a Zampa di Elefante) 

Passiamo al polo opposto della tendenza, ovvero il pantalone a zampa di elefante o Bell Bottom (a Campana, come lo chiamano gli anglosassoni).

Questo è un modello di pantalone, solitamente a vita bassa o media, che parte aderente sul bacino, scende aderente sulle cosce e inizia a svasarsi dal ginocchio in giù fino ad aprirsi in fondo corsa. Nonostante l’ampia produzione anche in diversi tessuti, il tessuto tipico di questo modello è il jeans!

Questo pantalone, dal sapore retrò in perfetto stile seventies, è un capo molto cool, slancia, ma crea molte limitazioni alla scelta del resto del look.

Il problema maggiore sono sempre i volumi: il pantalone a zampa parte aderente ma crea volume in fondo. Per mantenere un’armonia di fondo nel look, molto importante quando si combina un qualsiasi outfit, bisogna rimanere minimal nella parte superiore del corpo.

Ora, ci sono due vie: scegliere un mood pienamente hippie e per questo puntare su un camicione destrutturato, una piuma come ciondolo sorretta da un lungo nastrino in cuoio, treccia che raccoglie i capelli attorno alla testa e l’hippie style è praticamente fatto oppure scegliere un look più “metropolitan” (anche se sempre d’ispirazione ‘70s) e decisamente più adatto alle temperature stagionali.

Vediamo insieme come poter sfruttare al meglio questo capo nella stagione invernale:

Come abbiamo detto, creando volume sotto, dobbiamo rimanere asciutti sopra: per questo suggerisco top e capispalla corti ed aderenti, nulla che scenda al di sotto della prima linea del bacino. Ancora meglio se il nostro capospalla è leggermente sagomato e più corto sul di dietro. Vanno bene quindi giacche aderenti e corte, pullover girocollo elasticizzati senza chiusure (molto di tendenza sono gli embellishments e le decorazioni tridimensionali). Se proprio non vogliamo rinunciare ad un maglione over, questo è ammesso solo se va a creare un “vedo intravvedo” con ciò che sta sotto: “sì”, dunque, ad un maglione, che scopre una spalla, in cachemire traforato con ampi trafori, sotto il quale si intravvede una canotta a spalla larga, nella stessa tonalità di colore o anche una t-shirt, purché tinta unita e aderente.

In quanto a scarpe, di nuovo la questione si fa spinosa. Il pantalone a zampa di elefante richiede il tacco, pure molto alto! Inoltre l’orlo del pantalone dev’essere a filo con il suolo, quindi dai nostri (almeno) 12 cm di altezza non possiamo proprio tirarci indietro!

Vanno bene le classiche pumps, ma ancora meglio tronchetti (ottima scelta sono anche tronchetti massicci dal tacco spesso in legno, alti ma estremamente comodi e di tendenza, anch’essi di ispirazione hippie!). Le zeppe, splendide per l’estate, sono ammesse solo se in corda, quindi scordatevi le zeppe durante la stagione invernale, specialmente abbinate ad un pantalone a zampa. L’effetto risulterebbe goffo e pesante.

Insomma, l’influenza hippie stile e seventies è intrinsecamente contenuta in un pantalone di questo modello. Se la stagione calda permette di giocare un po’ di più con gli stili, il più sincero consiglio è di rimanere “metropolitan style” con il resto dell’outfit puntando, piuttosto, su un singolo accessorio che richiami i fatidici anni ’70, sia questo una pochette con le frange o un bijoux.

 

Spero abbiate trovato interessante questo post e vi aspettiamo ai prossimi post!

Se avete ancora qualche domanda o curiosità, lasciate un commento sulla nostra facebook page Silvia Belli – Events (https://www.facebook.com/silviabellievents?ref=aymt_homepage_panel) oppure contattatemi in privato all’indirizzo   mail@silviabelli.com ! Sarò felice di rispondere alle vostre domande con un post scritto apposta per voi!