FOLLOW US

SEARCH SITE BY TYPING (ESC TO CLOSE)

Wedding Planner - Via Villa della Regina, 4 - 10131 Torino - Viale delle Betulle, 1 - 10048 Vinovo (Torino)
Chiamaci: +39 344 2381831 it
ruen

Skip to Content

Blog Archives

Accessori: Trend F/W 2015 – 2016

TREND ACCESSORI F/W 2015 - 2016

TREND ACCESSORI F/W 2015 – 2016

Abbiamo dedicato svariati post ai fashion trends per quest’autunno-inverno 2015-2016 e ora ecco un post tutto sui trend accessori!

In campo di accessori e bijoux i principali trend che vengono proposti dalle collezioni autunno inverno 2015 – 2016 , visti sfilare sulle catwalks di alta moda, sono i seguenti:

Ear cuffs originali che salgono lungo tutto il padiglione auricolare con i loro decori e gemme;

 

Catene corpose e pesanti e cascate di lunghe catene e catenelle intrecciate tra loro di diverse dimensioni proposte nelle tonalità gold, silver e noir;

 

Perle a volontà! Le perle sono, insieme alle catene, forse il trend principale; si vedono sfilare, infatti, perle in ogni dove ed in ogni come, ma sempre eco-chic! Perle dalle grosse dimensioni in lunghe collane da avvolgere anche un paio di volte attorno al collo; lunghe collane di perle con fermagli particolari; orecchini e anelli ornati da grosse perle proposte anche nella più classica versione “crema” ma soprattutto nelle versioni white e gray;

 

Gioielli retrò: un must have di questa stagione (che ci accompagnerà anche per tutto il 2017) sono gli antichi cammei, i vecchi gioielli di una volta, importanti ciondoli intrisi di storia sorretti da lunghe catenelle, eleganti orecchini a lobo o raffinati pendenti che potremmo trovare nei preziosi cofanetti delle nostre bisnonne;

 

Si assiste ad un revival delle spille, anch’esse meglio se preziose e ricche di identità storica, ma anche moderne e particolari da utilizzare come mero gioiello oppure spesso impiegate come fermagli per fermare lateralmente l’apertura di un maxi-pull;

 

Jeweled headphones: brillanti e luccicanti, le headphones non possono mancare sulle orecchie di nessuna fashionist! Grosse, vivaci, luccicanti e imponenti sono le cuffie da abbinare ai nostri I-Pods per questa stagione!

 

Frange & fringes: le frange sono un altro tema ricorrente. Le vediamo proposte nell’abbigliamento così come nei bijoux. Onestamente non le amo molto, tuttavia hanno sfilato collane e bracciali decorati con una cascata di frange costituite da sottilissimi filamenti d’oro (nelle bigiotterie, ad ogni modo, è possibile trovarne versioni più economiche ma sempre originali e sfiziose!);

 

Breastplates: si tratta di collane importanti e molto d’impatto che vanno ad impreziosire (ed occupare!) tutto il décolleté. Sono collane piuttosto difficili da indossare, ammesse solo con una semplicissima camicia bianca, abbottonata fin dal primo bottoncino sul colletto in perfetto stile istitutrice Vittoriana (come il trend impone), oppure su un dolcevita neutro e monocromato.

 

Maxi, Maxi, MAXI! Maxi bracciali e maxi orecchini e maxi anelli, insomma, tutto maxi! Tuttavia la regola del “lessi is more” non è mai stata più presente e seguita. Catalizzare l’attenzione con un bracciale importante, una fascia golden, un tondeggiante in plexi va benissimo; scegliere un anello importante con una bella pietra o un paio di orecchini con una cascata di lamine dorate… tutto benissimo, purchè si scelga uno ed un solo elemento protagonista. Va bene completare una collana importante con una piccolissima e delicata fedina al dito, se proprio non vogliamo rinunciare ad un punto luce ad illuminare le nostre mani, ma niente più e niente di pacchiano.

 

Il Cappello, accessorio a cui dedicherò presto un intero post! Il cappello in feltro d’ispirazione maschile diventa un vero must in questa stagione F/W 2015-2016!

 

Ecco, questi sono i principali trend visti sfilare sulle catwalks dell’alta moda parigina e portabili anche nella every day life: si tratta di trend che conferiscono carattere e grinta all’accessorio che può, così, andare a rivitalizzare un outfit più semplice e sobrio.

Insieme a questi, tuttavia, non sono mancati anche gli eccessi. Hanno, infatti, sfilato dei gioielli impensabili! Addirittura delle vere e proprie sculture! Mi ha impressionato un bracciale ispirato (letteralmente!) alle piramidi Egiziane in versione glacial…; hanno sfilato anche orecchini, collane e bracciali in PVC con inserti in pelliccia (sempre e con convinzione, eco-green!), PVC con inserti in cuoio…e un altro trend visto spuntare sulle passerelle sono gli imponenti e grossi piercing facciali (la chiave di lettura relativa a quest’ultimo punto è identificabile in due distinti momenti: si nota il richiamo all’uomo di Neanderthal e ad alcune tribù aborigene con piercing, in corno, che attraversano nasi e fronti…. E anche richiami alla tradizione della nobiltà indiana ed ai gioielli indossati dalle principesse).

 

Chiusa parentesi bijoux altro ed ultimo punto riguarda scialli, scarpe, manti e poncho: scialli e sciarpe in eco pelliccia sono un must have di questa Fall Winter.

La pelliccia (o fur, per i più anglofoni) viene proposta e riproposta secondo tutti i possibili schemi: la vediamo sotto forma di inserti in colletti e polsini, come accessorio su borse e bijoux, stivali in caldo e prezioso marabù e ad impreziosire stole interamente ispirate a preziosissimi e ricercatissimi manti.

 

Questo per ora è tutto. Se avete qualche domanda, lasciate un commento sulla nostra facebook page Silvia Belli – Events (https://www.facebook.com/silviabellievents?ref=aymt_homepage_panel) oppure contattatemi in privato all’indirizzo   mail@silviabelli.com ! Sarò felice di rispondere alle vostre domande con un post scritto apposta per voi!

 

 

READ MORE

Feathers (Le Piume): Trend F/W 2015 – 2016

Feathers, piume, fashion, glam, night

Feathers, piume, fashion, glam, night

Un altro trend, che i Brand hanno proposto in tantissimi modi, sono le piume (in inglese, feathers). Le proposte dei Brand di Lusso e delle marche più prestigiose sono sempre molto chic e raffinate: ricorrente è il marabù, prezioso, morbidissimo e caldo ma anche inserti di preziosi piumaggi riprodotti alla perfezione. Ad ogni modo, i brand di fashion LowCost non sono stati seduti ad aspettare e hanno avuto una risposta pronta e perfettamente pertinente puntando su svolazzanti e voluminosi piumaggi e giocando con abbinamenti forzati, molto d’effetto e originali.

Ahimè qui mi cogliete in difetto… Ebbene sì, io non ho ancora acquistato il mio pezzo cult tutto piume! Ma questo non mi frena e non mi impedirà di sognare e disegnare nella mente quale sarà il mio prossimo shopping sfrenato!

Se i Brand più prestigiosi hanno puntato per lo più su morbidi scalda cuore, inserti su capi spalla e accessori impreziositi da piume, i Brand di fashion Low Cost hanno azzardato piume a più non posso anche su micro abiti e mini skirt a vita alta!

 

Trovo molto fashion e divertente, nonchè sexy, la comb di minigonna piumosa e tee bianca semi-fitted con lettering (sottolineo il semi: le vestibilià nell’abbigliamento sono una nota fondamentale. Se non si sceglie quella perfetta per il look che vogliamo andare a ricreare, si stona malamente) indossata sotto un blazer tuxedo semi-destrutturato nero e abbinata a stiletto e clutch modello busta. Un look d’impatto, più provocatorio che elegante, ma comunque divertente, estremamente glam e indiscutibilmente fashion!

Queste piume sono un trend simpaticissimo e versatile, se pensiamo anche agli accessori. Infatti, un altro escamotage che utilizzerei io per sfoggiare questo trend è puntare proprio sugli accessori: con una clutch tutta piume si può giocare sia su un look elegantissimo e super raffinato per dare quel tocco fancy che su un outfit tendenzialmente sobrio è necessario, sia su un look glam, di jeans, tee e tuxedo, per renderlo ancora più cool!

 

Qui di seguito vi lascio una gallery con alcune immagini da qui potrete prendere spunto per i vostri abbinamenti! Come noterete, prima ho accennato al blazer, ma di possibilità c’è ne sono davvero molte: il classico ed intramontabile chiodo in pelle sta bene praticamente con tutto conferendo quell’aurea punk-rock, molto di tendenza; il magione di lana piuttosto over, altro trend di questa stagione fredda, è un altro contrasto che, abbinato ad una mini di piume tutta svolazzante, sta veramente bene!

Effettivamente anche le piume, come tutte le forme voluminose che, quindi, per loro natura, vanno ad aggiungere e creare ulteriore volume, non sono adatte a tutti i fisici: più il fisico e snello e magro, più le piume vanno bene. Su un fisico dolcemente più robusto, già le eviterei sotto forma di gonne o abiti. Tuttavia, e qui mi rivolgo a tutte le curvy amanti dei folti piumaggi, non è necessario evitare del tutto questo trend! Puntate sugli accessori: vi farete notare al vostro primo appuntamento con il vostro Lui con la vostra splendida clutch realizzata in morbidissime e vaporose piume!

 

In campo di piume, questo per ora è tutto! Se avete qualche domanda o curiosità, lasciate un commento sulla nostra facebook page Silvia Belli – Events (https://www.facebook.com/silviabellievents?ref=aymt_homepage_panel) oppure contattatemi in privato all’indirizzo   mail@silviabelli.com ! Se avete già fatto il vostro acquisto tutto piume ma non siete certe dell’abbinamento da scegliere, scattate e inviatemene una foto! Sarò felice di rispondere alle vostre domande con un post scritto apposta per voi!

 

 

READ MORE

La minigonna: sexy, pratica e stylish

Leather, pelle, chiodo in pelle, biker, how to wear, sovrapposizioni, stivali, borchie

Leather, pelle, chiodo in pelle, biker, how to wear, sovrapposizioni, stivali, borchie

Care Lettrici,

Vi ricordate il post che ho scritto sulle minigonne d’estate? Eccovi il post “Le minigonne II la Vendetta”e su come indossare al meglio anche durante la stagione fredda.

In questo post vi segnalerò qualche accortezza per indossare la minigonna anche d’inverno ed essere perfette ed impeccabili! Per farlo prenderò ad esempio “un giorno” ed “una sera” tipica della routine quotidiana di tutte noi, insomma una situazione abbastanza easy e casual: dalla giornata in università, all’ufficio, dalla serata in piazza Vittorio a bere un drink in compagnia piuttosto che il sushi del venerdì con le amiche di sempre.

Come abbiamo già detto nel post precedente, esistono tantissime forme e fogge di miniskirt sfruttabili anche d’inverno: ci sono sempre le mini a portafoglio, l’intramontabile e versatile minigonna a tubo (in bouclè, frescolana o pelle, un must per la prossima FW 2015-2016), la mini iper aderente e fasciante in tessuti elasticizzati e ci sono, poi, le miniskirt più volumetriche, A-line shaped, in frescolana a pieghe o in materiali svolazzanti ed impalpabili, quelle in taffeta fatte a palloncino e a boule… Insomma, ce n’è per tutti i gusti!

Ma ora passiamo al “How to Wear”!

L’inverno offre decisamente più possibilità che ci vengono in contro per scoprire ma non troppo!

I collant e gli stivali, in questo senso, sono un ottimo alleato: ci riparano dal freddo e ci aiutano a minimizzare i pezzetti di pelle scoperta, rendendo quest’indumento un vedo non vedo sexy ma non too much!

Se d’estate tendo ad optare per lo più su flats e ballerine, d’inverno alterno alle ballerine i miei adorati Bikers borchiati della Ash nonchè décolleté e cuissardes dal tacco alto e altissimo.

Parto dalle calzature proprio perché, queste, sono l’elemento imprescindibile che può rendere una minigonna sofisticata, sexy, intrigante, casual-chic oppure di cattivo gusto e volgare.

Ora, dobbiamo fare un distinguo tra un look mini, che può essere ottenuto con un minidress o mediante una vera e propria minigonna. In questo post ci occupiamo solamente della minigonna pura e semplice.

Onestamente trovo che i minidress siano molto più facili da indossare e meno inclini a farci inciampare in cadute di stile. La minigonna, invece, richiede più attenzione. Per questo, ora, bando alle ciance ed entriamo nel vivo della questione!

La minigonna, anche d’inverno va a vita alta! La tendenza lo impone come un must. Se avete dei vecchi cimeli nell’armadio a vita bassa, bene, ma teneteli rilegati lì dove stanno ancora un po’ fino a quando torneranno di moda! Non temete, la moda è ciclica!

Il motivo per cui la vita alta è così apprezzata è molto semplice: bilancia la figura allungando le gambe e alzando il punto vita. Inoltre, con i tagli sul punto vita si ottiene uno splendido effetto ottico: il punto vita sembra assottigliato e anche il décolleté appare sollevato. Magia! Questo è il motivo per cui quando si inizia ad indossare gonne a vita alta difficilmente si riesce poi abbandonarle! La vita bassa, infatti, tende ad accorciare le gambe ed attozzare la figura (resta, però, un ottimo espediente da scegliere se si ha una rara conformazione fisica con gambe decisamente troppo lunghe rispetto al busto; tuttavia è più frequente il contrario.).

Ottima scelta sono le minigonne a tubo (o pencil skirt di lunghezza micro), molto-molto corte, in tweed (a spiga o a lisca di pesce, per capirci), bouclè, o in lana con stampa pied poule.

Il pied poule lo trovo molto raffinato e crea uno splendido contrasto. Si tratta di una fantasia molto bon ton che si sposa ad un capo estremamente sexy: l’effetto è wow! Inoltre è un look che può essere sfruttato e di giorno e per una sera informale e abbastanza casual (prendo ad esempio una delle classiche serate torinesi all’aperto in piazza Vittorio!).

Un look di questo genere lo completerei così:

  • Minigonna micro a vita alta in lanetta, stampa pied poule;
  • T-Shirt, bianca o nera, a manica lunga, iper semplice in modal, con scollatura tonda, da inserire nella gonna;
  • Sottilissima cinturina nera attorno al punto vita;
  • Come capospalla per l’inverno opterei per un chiodo di pelle nero e smanicato di pelliccia bianco (in modo da ottenere un effetto Black &White molto d’impatto) e cappello maschile in feltro mentre, per l’autunno, quando le temperature sono ancora miti, suggerisco un trench, molto chic (ma ricordate, anche per il trench, vale la regola dei blazer: tirate leggermente su le maniche all’altezza del gomito! Le maniche della maglietta devono fuoriuscire!).
  • A seconda dell’impronta più casual o meno della serata che avremo davanti, possiamo scegliere collant coprenti neri con tronchetto dal tacco vertiginoso oppure collant velato, 8 denari nero, sdrammatizzato con qualche piccola decorazione o ricamo, su un magnifico paio di intramontabili stivali coscia, sexy, caldi e sofisticati (ma attenzione al portamento; ci troviamo sul filo del rasoio e rischiamo, per un pelo, di cadere nel trash…). Se invece si parla del giorno, a questo look si addicono benissimo un paio di décolleté dal tacco medio-alto (un 10cm circa) oppure un comodissimo Biker borchiato molto d’effetto.

 

Sempre ottima scelta, se si gode di un fisico slanciato, sono le gonne corte A-line a pieghe o svolazzanti. Anche queste le vedo bene abbinate ad un chiodo in pelle o un giubbotto in pelle con sotto dei bei dolcevita, anche abbastanza pesanti, in lana grossolana, in modo da ricreare un contrasto molto d’impatto con la leggerezza e fluidità della parte inferiore dell’outfit.

 

Come avrete notato da questo e da altri post, la moda del momento si basa su questi abbinamenti improbabili e contrasti molto d’impatto: accostamenti di materiali leggerissimi ed impalpabili a lane pesanti e grossolane, capi apparentemente “molto sera” accostati in maniera volutamente distratta su capi tendenzialmente casual…

Ad ogni modo, tornando a noi, questo modello di gonna richiede il tacco. Alto. Perciò via libera ai décolleté e ai cuissardes, estremamente di tendenza nonché un evergreen delle passerelle (ecco qui il link al post che avevo dedicato a questo meraviglioso stivale: http://silviabelli.com/blog/cuissardes/).

 

Ecco qui qualche pillola su come io indosserei le minigonne d’inverno. Poi, beninteso, ci sono mille e  più altri modi! Ci sono tailleur con giacca e minigonna (anche se non sono così facili da trovare), grintosi, ma bon ton e professionali ottimi per situazioni formali e lavorative. Ci sono le minigonne tutte glitterate, decorate con una cascata di glitter, gemme e paillettes, ottime da sdrammatizzare in maniera punk-rock, magari con T-Shirt lettering, un po’ over, blazer nero, collant coprenti scuri e tronchetti neri altissimi!

Insomma le proposte possibili sono tante, io mi sono soffermata un po’ sulle cose più presenti nel mio guardaroba e che io riesco sfruttare meglio.

Se volete suggerimenti su altri modelli o avete richieste o domande, o ancora leggendo questo post non vi siete risposte al vostro dubbio, contattatemi! Sarò felicissima di rispondere alle vostre domande, alle vostre richieste!

Ci vediamo sulla mia facebook page Silvia Belli – Events oppure potete contattarmi all’indirizzo mail@silviabelli.com.

 

Vi lascio con alcuni look di ispirazione.

 

READ MORE

La Gonna a Ruota ( o Paneled Skirt)

Glam, Vintage, Gonna a Ruota, Paneled Skirt

Glam, Vintage, Gonna a Ruota, Paneled Skirt

Un capo rivisitato e vintage è la gonna a ruota: un capo così casto e lineare ma al contempo così difficile da indossare!

Questo modello viene realizzato in diversi tessuti ma, solitamente vengono scelti tessuti abbastanza pesanti in modo che, una volta indossata la gonna, si formino le naturali onde ottenute con il taglio. Oppure, un altro tipico tessuto con cui viene realizzato questo modello, è il tulle.

Anche per quanto riguarda questo modello c’è da dire che ne esistono svariate lunghezze.

Tuttavia, più è lunga la gonna più è impegnativa da indossare e più alto e sottile dev’essere il tacco della scarpa.

Questo modello ricorda gli anni ’50 e ’60 e l’allure retrò che si ricrea è davvero molto chic.

È un modello, come al solito, ben portato da fisici snelli e asciutti che possono “permettersi” di giocare con i volumi, ma è anche un’ottima soluzione per chi ha qualche chilo di troppo e desidera nascondere le forme in eccesso. Tuttavia è necessario avere un vitino abbastanza sottile, infatti, questo tipo di gonna si presenta per lo più a vita alta spesso con nastri e fiocchi che mettono in evidenza e danno risalto al punto vita.

Sempre indossata con un tacco che slancia ed assottiglia la gamba, la gonna a ruota va indossata con top leggeri infilati all’interno della gonna.

Se dovessi realizzare un look estivo partendo da una gonna di questo tipo, la sceglierei in tulle! Molto d’effetto! Un ampia gonna a ruota in tulle, in nuance Toasted Almond (giusto per essere in perfetta linea con le tendenze Spring/Summer 2015!), poco al di sotto della linea del ginocchio con un nastro che evidenzia il punto vita e si cinge in un piccolo fiocco decorativo sul retro.

Come top vi abbinerei una T-shirt bianca molto molto semplice e lineare, aderente, con manica corta e girocollo un po’ scollato.

Passiamo agli accessori: punterei su accessori a contrasto! Scarpa e clutch, nella stessa nuance, molto accesa, satura e vibrante, un bel fucsia acceso e, possibilmente, anche nello stesso materiale: una décolleté con alto tacco a spillo classica e clutch rigida rettangolare piuttosto ampia decorata con una bordatura di borchie e chiusura a scatto.

Infine come bijoux sceglierei solo una catena d’effetto, girocollo (non deve cadere sul girocollo della t-shirt bensì restare nella scollatura!). In quanto ad ulteriori altri bijoux, è concesso solo un anello: un punto luce o una fedina al massimo. Vige la regola del lessi is more e vi assicuro che già con la nostra gonna ampia e voluminosa catalizzeremo un sacco di sguardi! Non abbiamo bisogno di troppi ciondoli e bagliori vari!

Last but not least, l’immancabile occhiale da sole! Un occhiale molto vamp e retrò con lenti maxi!

Infine, ultimo tocco: un outfit del genere pretende un raccolto! Puntate su uno chignon, in punta alla testa. Facile da realizzare, pronto in meno di un minuto e molto glam! Un tocco di rossetto in nuance con scarpe e borsa e siamo pronte per uscire! (nb. visto il look completo, eviterei di appesantire il tutto abbinandovi anche lo smalto unghie in nuance: piuttosto sceglierei se puntare su manicure o labbra. Se si sceglie la manicure, ok ad unghie fucsia ma resterei nude sul viso, viceversa se si opta per un powder pink, un rosa lattiginoso sulle unghie – cosa che io suggerisco caldamente – via libera a rossetto intenso e vibrante!).

 

Ora vi lascio con alcuni esempi che ripropongono un look simile e presto pubblicherò un post con alcuni consigli per indossare questo modello di gonna anche nella stagione fredda ed essere sempre glam e fashion!

 

 

READ MORE