Sulla base di quale criterio è corretto decidere se i gli invitati possono (o no) portare con sé la propria metà?

Innanzitutto è buona norma considerare un +1 per ogni invitato che ha una relazione consolidata (fidanzamento, convivenza etc.) specificando sull’invito il nome dell’invitato + l’ospite gradito, anche se non si è mai conosciuto quest’altra persona.

Invece si può omettere il tutto per gli invitati single o con relazioni sporadiche.

Se l’invito non specifica “Signor e Sig.ra Pincopallo” lo si deve intendere individuale! Ad ogni modo se, il giorno dell’evento, un invitato si presentasse con un ospite non atteso, niente imbarazzo! Avreste già dovuto concordare con il catering qualche posto a sedere in più per ogni evenienza!

 

On which bases may I decide to whom I should send a two-persons Invitation and to whom I may simply send a single one?

Wedding Etiquette suggests to consider a +1 for each guest in a proper ongoing relationship (engaged, in a living together relationship…). You may simply send a single invitation to friends with casual relationships or not properly committed love affairs.

Moreover, a non verbal message to communicate how many people are implied in the Invitation is writing the full name.

“Red Family” – The invitation will carry the family name if children are welcome

“Mr. and Mrs. Red” – The invitation will carry the both names for a married couple (children are not invited)

“Mr. Red and Miss White” – for an engaged couple;

If the Invitation mentions just “Mr. Red” this must me meant as a one-person Invitation.

However, just in case a last minute unexpected guest appears at the Wedding, no panic! Throughout the whole Wedding organization you surely considered some more extra places to avoid any kind of embracement!

 

Wedding Etiquette and Bon Ton

Wedding Etiquette and Bon Ton

 

Se si sa già in anticipo che una persona sicuramente non potrà essere presente il giorno delle nozze, è buona norma inviargli lo stesso l’invito?

Siccome l’invito ad un matrimonio va di pari passo con l’aspettativa di un regalo, non vorrete mettere in difficoltà la persona che riceve l’invito; non volete che chi riceve l’invito, pur non potendo presenziare fisicamente, si senta in dovere di omaggiarvi con un dono.

Per questa ragione è buona norma evitare di spedire l’invito a persone impossibilitate a partecipare il giorno dell’evento.

Fa eccezione il caso in cui si tratti di parenti o amici stretti; in questo caso si può inviare l’invito allegando una nota, scritta rigorosamente a mano, che specifichi che l’invito è stato mandato a puro scopo commemorativo come biglietto-ricordo legato ad una data così importante.

 

If it’s clear a person is unable to attend, is it polite to send the Wedding Invitation anyway?

Normally a Wedding Invitation goes hand in hand with the expectation of a Wedding Gift. Sending an When you receive a Wedding Invitation you feel compelled to greet the Spouses with a special present. It’s a good idea not to put anyone in this embarrassing situation and is nice not to push nobody to greet you with a present. Sending the Invitation anyway, knowing that the person concerned will be unable to come, may seem a pushing attempt to gather a present at any price.

If the person concerned is a really intimate friend or relative, Wedding Etiquette allows to send the Invitation anyway accompanied by a second handwritten card explaining that the Invitation is just to keep as a memory, a heartfelt memento of this touchy moment in life!

 

Wedding Etiquette and Bon Ton

Wedding Etiquette and Bon Ton

 

Uuuups… Chiacchierando ho parlato del matrimonio ad un conoscente. Adesso lo devo invitare per forza?

E’ possibile parlare del matrimonio senza far seguire l’invito se se ne parla a scopo informativo restando piuttosto vaghi sulla data e sulla lista degli invitati. Se scappa l’argomento, non elargite inviti verbali se poi non avete intenzione di far seguire un invito cartaceo formale.

 

Uuuups! Chatting with a persona I know I by mistake spoke about my Wedding! I didn’t plan to invite too many people. Am I now compelled to invite him anyways?

It’s good practice not to talk into detail about the Wedding with a person you don’t mean to invite. Anyways, if you spoke about the Wedding by mistake, is fine. You are non compelled to make an Invitation follow.

The best thing to do, however, when you talk about the event with a person you don’t mean to invite, is staying as vague as possible and don’t mention all the details about the event; in this case the person will expect a proper Invitation and not receiving it will be perceived as impolite.

 

 

Wedding Etiquette and Bon Ton

Wedding Etiquette and Bon Ton

 

Per non essere scortese devo per forza invitare al matrimonio tutti i miei colleghi di lavoro?

Non è necessario! Può essere un’idea carina invitare al matrimonio un team ristretto (i colleghi con cui si hanno rapporti più affiatati) e organizzare un piccolo rinfresco con gli altri colleghi nei giorni che precedono il matrimonio o che immediatamente lo seguono.

 

Am I supposed to invite to my Wedding all my work colleagues?

No! You are not compelled to!

However it may sound good to invite some of the best team mates to a dinner/tea-party some days before the Marriage or a few days later.

 

Wedding Etiquette and Bon Ton

Wedding Etiquette and Bon Ton

 

Se desidero una festa senza bambini, come faccio a dire agli ospiti di non portare i propri figli con sé?

L’invito al matrimonio indicherà chiaramente il nome del Sig. e Signora seguito dal cognome di famiglia: questa soluzione indica chiaramente che l’invito è rivolto esclusivamente ai genitori tuttavia, se quest’ultimi non capiscono e chiedono ulteriormente se possono portare i propri figli con sé, allora non è scortese spiegare, con una telefonata, che il party è per soli adulti. Sarà importante, una volta presa la decisione, rimanere fermi sulle proprie posizioni senza fare eccezioni (le eccezioni potrebbero risultare scortesi e creare dissapori).

Al contrario, se si vuole rivolgere l’invito alla famiglia allargata, sarà corretto scrivere Fam. seguita dal cognome sull’invito.

Se nella famiglia vi sono figli maggiorenni, allora è consuetudine mandare due inviti separati, uno ai genitori con i rispettivi nomi e uno, separato, al figlio/figlia.

 

If children are not properly welcome to my Wedding Party, how can I tell people not to bring their kids to the venue without sounding rude?

Well, this is a tough point. However the Wedding Etiquette is on our side! Wedding Etiquette in fact suggests as a smart idea not taking small children to important events anyways.

However a non verbal and indirect means of communication could be writing the full names on the Invitation Card as follows: “Mr. and Mrs. Red” – The Invitation Card will carry the both names for a married couple and this kind of formal writing implies that children are not properly welcome (writing “Red Family” instead is an indirect sign that children are welcome to the party).

If the family consists in the two parents and an adult son/daughter, is good practice to send two separate Invitation Cards, one for the parents and one for the offspring.

 

Wedding Etiquette and Bon Ton

Wedding Etiquette and Bon Ton